venerdì, aprile 11, 2008

Open books for open minds

Oggi stavo pensando che i libri migliori che ho letto negli ultimi tempi mi sono stati prestati..
Papillon che mi ha prestato il Dav e che consiglio a tutti, oppure i libri di Pennac e la trilogia della bussola d'oro, del Blanco.. L'ombra del vento che mi ha fatto leggere mia madre, lo Stupendo City di cui mi hanno parlato Giulio e Agnese, ma anche tutti gli Harry Potter che senza Damiana e Elisa e Pie' non avrei mai pensato di leggere..

Inoltre a me da' una profondissima soddisfazione prestare a qualcuno un libro e poi constatare che e' piaciuto a lui come e' piaciuto a me, e' come avere dei ricordi in comune instaurare un legame diverso ma profondo, e' bello anche vedere come gli altri interpretano diversamente o sentono diversamente le stesse storie..

Oggi sono a casa e guardando nella libreria ho visto numerosi libri che vorrei condividere con voi: Io sono leggenda, Cronache marziane, il senso di smilla per la neve, l'Azteco, Ubik, e tanti altri..

Mi piacerebbe fondare una ristretta biblioteca pubblica dove ognuno mette un paio di libri che per lui hanno significato qualcosa e li condivide con le persone che per lui significano qualcosa..

6 commenti:

michele urbino ha detto...

Perchè non allestite in dipartimento una bella libreria per il BookCrossing?
Ognuno potrebbe lasciare i libri che gli sono piaciuti di più a disposizione degli altri e a sua volta prenderne in prestito uno (naturalmente con l'impegno a restituirlo).
Libri Liberi: si può fare!

Elisa ha detto...

in questi giorni sto leggendo io un libro che invece mi hai consi gliato tu...guida galattica per autostoppisti...devo essere sincera, ed ammettere che per ora non mi ha conquistata molto, è un pò troppo ufo pr i miei gusti...ma ne avete parlato così tanto che mi avevate incuriosita troppo, e così' l'ho preso in biblioteca. frequento assiduamente la biblioteca comunale di pieris da qundo avevo tre anni, e mia sorella mi ci portava nelle ore in cui toccava lei il fardello della sorellina piccola...così sono crescita senza libri propriamente miei. i pochi che ho mi sono stati regalati mentre invece tutti gli altri, e ne ho letti molti, li ho presi in prestito. da qualche tempo però anch'io sto sentendo l'esigenza di avere qualche libro mio, da poer sfogliare in qualsiasi momento quando mi pare...così prima o poi inizierò a costruire a mia piccola biblioteca personale, che condividerò volentieri con chiunque lo voglia!ne frattempo se a qualcuno interesserà qualche libro di quellic he sto per elencare basat che me lo dica, posso renderlo in biblioteca!allora....da dove cominciare?da quello che credo comprerò per primo non appena mi deciderò...Memorie di Adriano, di Marguerite Yourcenar...è a dir poco splendido!poi, mi mantengo ad un livello altino di libro, consiglio Cecità e Le intermittenze della Morte di Saramago...quello che mi fa impazzirre è lo stile della scrittura!un altro libro di Saramago è Memoriale del convento, scritto come flusso di coscienza, ma personalmente non l'ho letto, quindi non so dirvi meriti veramente. adesso passo a titoli di libri, un pò meno impegnativi, che penso meritino veramente di essere letti, sennò non finisco più, e questo diventerà il commento più noioso della storia dei questo blog...L'ombra del vento è meraviglioso...poi: Qualcuno con cui correre di David Grossman, tutti i libri di Baricco, cioè Oceano mare, castelli di rabbia, Seta, City, come diceva marco, (novecento non l'ho letto, come nemmeno l'odissea) i libri di Foer, L'enigma del solitario di Jostein Gaarder, Il signore degli anelli che è bellissimo, i libri di Harry Potter, personalmete anche L'alchimista di Cohelo, Il postino di Neruda di Skarmeta...tra tutti libri splendidi c'è anche il più brutto in assoluto...Ingannevole è il cuore più di ogni cosa. mai letto, fino alla fine, niente che mi abbai trasmesso così tanta tristezza e disperazione. comunque, in bene o in male, tutti i libri che si leggono lasciano qualcosa dentro, ora non continuo con un elenco sterile di titoli...dico solo, scontato, Buona Lettura!

Marco Velliscig ha detto...

I son dimenticato del "Vangelo secondo Gesu' Cristo" di Saramago, ma quest libro e' talmente bello che meriti un post a se, o magari potrebbe scriverlo mary che l'ha letto.. ma sara' dura convincerla

Marco Velliscig ha detto...

Si si la mia idea era tipo bookcrossing.. si potrebbe chiedere a Stella se ci lacia uno spazietto, o magari nei nuovi armadi in aula pc.. vediamo.. se la cosa vi interessa ci si puo'muovere in tal senso

davide scaini ha detto...

vorrei leggere vangelo secondo gesù di cui mi hai parlato e anche la guida galattica per autostoppisti...

di libri consigliati ho letto "In vespa" di Giorgio Bettinelli... ci sogno spesso sopra, bellissimo.
d

Marina ha detto...

Mi piace molto l'idea di una biblioteca comune! Personalmente vi consiglio "Il conte di Montecristo", un po' lungo ma assolutamente affascinante, e "Germinal", di Zola... non ho mai pianto tanto per un libro!