martedì, dicembre 18, 2007

LINUX ON A FLOPPY (di Marco Szalay, e chi se no?)

Finalmente arriva sul nostro Blog la recensione dell'ultima impresa del 97%man anche detto Marco Szalay, l'uomo a cui gli hard disk fanno ciao, l'uomo che non deve chiedere mai se qualcosa e' fattibile.. tanto lo sara' a breve..

ps: Eugenio non ti incazzare ;-)

Eccolo:


Siccome qualcuno paventava la possibilità di installare una slax su floppy (ds&mv - "intelledettamente maligente": Slax su floppy finalmente (alla facciaccia di Eugenio) :o) ) mi sono chiesto se la faccenda di mettere una distro linux in poco più di 1MB fosse possibile (il tutto per la gioia di Eugenio :oP ).

In fondo solo pochi anni fa (tempo che in informatica si traduce in un paio di ere geologiche) su 4KB di memoria ci stavano il sistema operativo, il compilatore e l'interfaccia per le periferiche.

Ma il buon vecchio zio Bill ci ha pensato lui a far si che oggi, per vedere lo stesso filmato .avi che guardavo sul glorioso 486, siano necessari mille mila GB di ram e almeno due schede video in parallelo...

Linux è un kernel relativamente giovane, eppure la compatibilità con macchine anche molto datate è a dir poco sorprendente.

Spulciando la rete si può trovare la leggerissima versione floppix ( http://floppix.ccai.com) (basata su Debian 2.1) che richiede appena due floppies da 1.4MB per avere un s.o. completo di shell con telnet, ftp, ssh e molto altro.

Ma la sfida era un floppy solo e quindi questa soluzione è stata subito accantonata in favore di altre due distro: fdlinux e diskotix2.

Fdlinux (http://www.fdlinux.com) è una distro espressamente pensata per effettuare operazioni di networking: se volete un router a pochissimo, riesumate un vecchio cimelio come un pentium1 o un 486, piazzateci su un paio di schede di rete e il floppy di questa distro e il gioco è fatto!


Diskotix2 (http://www.noprianto.com/index.php?mod=modules/diskotix/index.php) è stata una sorpresa: non necessita di coprocessore matematico (e gira quindi anche su 386 e inferiori), supporta i filesystem più comuni dagli ext al vfat, oltre a una discreta quantità di schede di rete.

C'è una shell (ash), un word processor, un foglio di calcolo, un browser web, wget, calcolatrice e persino due giochi :o

Supporta periferiche pci, seriali, parallele e il cdrom drive.

Viene montato su ramdrive, quindi potete provarlo senza patemi, io l'ho provato sia sul pc che in virtual machine e va alla grande, bisogna solo paciugare un po' con le impostazioni di rete e molte nuove schede non saranno riconosciute correttamente (motivo per cui l'ho montato in VM in modo da passargli la scheda di rete che volevo io).

In definitiva è una distro che definirei quasi usabile ed è impagabile vedere il vostro pc fare il boot in circa 8 secondi, alla faccia di sVista.


alla prossima,

M

4 commenti:

Marco Velliscig ha detto...

Io ti promuoverei al 98% per acclamazione!!

davide scaini ha detto...

troppo grande Marco (Sz ovviamente).
Avevo quesi i lacrimoni da commozione mentre leggevo questa tua perla ai porci... fantastico! Io ho giusto a casa un 286 un 486DX2 e altre antichita'... certo e' futile usarle, ma il 486 l'avrei fatto diventare volentieri un serverino, sempre che arrivi l'adsl a un costo umano anche dalle mie parti...
viva il digital divide! (davide)

graaande marco!
sono sicuro che la provero'.
ciao
d

fabio ha detto...

ciao sto piano piano cercando di scoprire linux

uso ubuntu 8.04

ma ho nostalgia di un sistema minimo tipo il vecchio dos che parta istantaneamente e che abbia un semplice sw di scrittura e un foglio elettronico

sul dos smanettavo un pochino (pochino pochino però) e mi piaceva

ho provato a scaricare Diskotix2 sembrava perfetto ma il floppy non completa l'avvio del sist operativo

se puoi aiutarmi vorrei capire cosa sbaglio

grazie ciao

davide scaini ha detto...

@fabio
ciao, avevo chiesto a marco di risponderti, ma credo si sia dimenticato...
lo trovi sul suo blog mtuxland.blogspot.com
prova a scrivergli un commento li', sono sicuro ti rispondera'