mercoledì, ottobre 15, 2008

Consiglio per la lettura

Se oggi trovate 5 minuti liberi vi consiglio di leggere questo articolo uscito su La Repubblica, in cui Roberto Saviano confessa i suoi propositi di lasciare l'Italia dopo le minacce di morte dei giorni scorsi.


Un quadro veramente desolante, schifoso, soprattutto se si aggiunge la situazione istituzionale che vede Berlusconi al 62% della fiducia, a capo di una maggioranza che sta per fare eleggere Corrado Carnevale (il giudice "ammazza sentenze" che definì Falcone "un cretino") presidente della Corte di Cassazione e Gaetano Pecorella (avvocato del premier e ho detto tutto) membro della Corte Costituzionale.

Perchè da noi nessun politico corre a 140 in centro?

3 commenti:

karl ha detto...

L'articolo l'avevo letto e trovato commovente. Sulla nomina di Pecorella ho detto già abbastanza (http://kfrol.blogspot.com/2008/10/la-cosca-di-montecitorio.html)...

Faber ha detto...

Tra memoria negata, memoria ripudiata e memoria corta, lo schieramento destro della politica italiana ormai non conosce rivali. Chissà, però, se tra le decine di voti che ieri mattina - nel segreto dell’urna per l'elezione del giudice della Corte Costituzionale - sono mancati a Pecorella ci fossero anche le schede di alcuni 'ex missini'...

www.spigoli.info/archives/206

Giacomo ha detto...

well done, robè..